Diagnostica Sede di Mittelhäusern

Questa sede è il laboratorio di riferimento svizzero per le epizoozie altamente contagiose come afta epizootica o peste suina classica e per altre malattie elencate nell’ordinanza sulle epizoozie, tra cui rientrano ad esempio la malattia della lingua blu e la sindrome riproduttiva e respiratoria dei suini. Fra le funzioni del laboratorio di riferimento rientrano la diagnosi delle epizoozie altamente contagiose e gli esami di conferma di epizoozie non altamente contagiose per laboratori esterni.

Attualità

Confermato in Svizzera il virus altamente patogeno dell’influenza aviaria

Al Centro nazionale di riferimento per le malattie dei volatili e dei conigli (NRGK) sono stati inviati campioni di animali con sospetto di infezione da virus di influenza aviaria (AIV) provenienti da un allevamento amatoriale di pollame del Cantone di Zurigo. Le analisi effettuate hanno rivelato un’infezione da virus di influenza aviaria del sottotipo H5N1. I campioni sono stati quindi inviati all’Istituto di virologia e di immunologia (IVI), il Centro nazionale di riferimento per le epizoozie altamente contagiose. Tramite sequenziamento, all’IVI si è rilevato che si tratta del ceppo H5N1 del virus di influenza aviaria altamente patogeno.

Gli uccelli selvatici rappresentano un serbatoio naturale per i virus dell’influenza aviaria. In particolare, gli uccelli acquatici ospitano una varietà di diversi sottotipi di virus influenzali, che differiscono nelle loro strutture superficiali HA (emoagglutinina) e NA (neuraminidasi). I virus dell’influenza aviaria sono perfettamente adattati ai loro ospiti naturali e non causano loro gravi malattie. Si moltiplicano soprattutto nell’epitelio intestinale degli ospiti e vengono espulsi con le feci. Per questo motivo, può accadere che il virus si trasmetta a polli o tacchini tenuti nelle vicinanze dei luoghi in cui si intrattengono anche gli uccelli migratori.

Quando viene rilevato un sottotipo H5 o H7 del virus, la patotipizzazione viene effettuata all’IVI tramite sequenziamento. Ciò permette di distinguere tra virus a bassa patogenicità e virus ad alta patogenicità. Particolare attenzione va rivolta ai virus dell’influenza aviaria dei sottotipi H5 e H7, che possono mutare in virus influenzali altamente patogeni a causa di cambiamenti nella proteina HA e causare così fino al 100 % di mortalità nei polli e nei tacchini. Per questo motivo sono chiamati anche peste aviaria. Il termine «altamente patogeno», tuttavia, si riferisce solo all’infezione del pollame: sebbene i virus dell’influenza aviaria abbiano anche un potenziale zoonotico, cioè possono essere trasmessi anche all’essere umano, la barriera per tali infezioni è relativamente alta.

Maggiori informazioni sugli eventi attuali - USAV

Contatto

Sede di Mittelhäusern

Direttore dott. med. vet. PhD
A. Vögtlin
Telefono +41 (0) 58 469 92 68
Diagnostica Mittelhäusern

Vicedirettore
Dr.med.vet FVH-FVH
D. Hüssy
Telefono +41 (0) 58 469 93 86

Stampare contatto

https://www.ivi.admin.ch/content/ivi/it/home/diagnostik/diagnostik-standort-mittelhaeusern.html